EDITOR MULTITASK, text editor, Amedeo Valoroso, QBasic, Microsoft QuickBASIC

Editor Multitask, editor di testi QBasic

Ho programmato, quando ero ragazzo, questo Editor Multitask, solo per fare esperienza. Non era una reale necessità: anche all’inizio degli anni ’90 esistevano degli editor di testo, ed anche molto performanti.

Ad esempio, Microsoft Word per DOS è nato nel lontano 1983, con la sua versione 1.0. Alla fine del 1992, quando ho programmato il mio Editor Multitask, Microsoft Word era già alla versione 5.5, e io possedevo la versione 5.0.

EDITOR MULTITASK, text editor, editor di testi, Amedeo Valoroso, QBasic, Microsoft QuickBASIC

Sono sempre stato convinto che la sperimentazione sia importante, in tutti i campi. In particolare, mi riferisco ai settori a me più cari: l’elettronica e l’informatica. Tentare di imitare software più famosi, anche solo per provare, non solo consente di imparare a programmare, ma anche aiuta a creare delle interfacce utente più fruibili e gradevoli.

Molto spesso, soprattutto di recente, capita di imbattersi in software davvero poco utilizzabili. La domanda che mi pongo è sempre la stessa: “Ma chi ha programmato il software, l’ha mai utilizzato?”.

Ovviamente la risposta la conosciamo tutti: no! Solo le aziende più serie fanno dei test accurati e valutano l’esperienza degli utenti. Altre aziende, invece, sono solo focalizzate solamente a ridurre il time to market. Questo significa, purtroppo, avere software (ma anche hardware), sempre più scomodi da utilizzare e con sempre più difetti.

A mio parere, per programmare come si deve, bisogna innanzitutto farlo con passione, dedicando il tempo necessario al progetto. I programmi vanno costantemente testati, sia durante la programmazione, che anche successivamente.

Tornando al mio progetto dell’Editor Multitask, il software consentiva, come qualsiasi altro editor di testi, di creare, caricare e salvare dei file testuali. In più, il mio programma, aveva la possibilità di caricare file di testo esterni per includerli all’interno del documento, nonché di salvare parti di testo del documento su file esterni.

Linguaggio di programmazione: Microsoft QuickBASIC.
Inizio progetto: Dicembre 1992. Stato: per utilizzo personale.

EDITOR MULTITASK, editor di testi, Amedeo Valoroso, QBasic, Microsoft QuickBASIC

Ti piace questa pagina? Condividila:

Posted in Progetti di Amedeo Valoroso.