Commodore 128D 100% NON testato, funziona?

Vi presento il mio “nuovo” Commodore 128D 100% NON testato, che ho acquistato su eBay. Lo proviamo? Secondo voi, funzionerà?

Iscriviti al mio canale YouTube: ValorosoIT. Retro tecnologia, impianti stereo vintage, retro computer, esperimenti e prove. Retroprogrammazione, Basic. Commodore, IBM, Atari, Apple, Texas Instruments, Amstrad, MSX.

Acquisto del Commodore 128D 100% NON testato

Mi capita, di tanto in tanto, di acquistare qualche computer vintage per la mia collezione. Purtroppo, a volte capita di ricevere computer non funzionanti, pur essendo dichiarati come perfettamente a posto. Oppure, capita di ricevere computer rovinati a causa di un imballaggio non adeguato.

Questa volta, le premesse sono addirittura peggiori: questo Commodore 128D 100% NON testato, acquistato su eBay, funzionerà?

Lotto Commodore 128D, CBM 128D, C128D, tastiera tedesca, alimentatore e drive esterno comprati su eBay

Oltre al Commodore 128D e la tastiera con layout tedesco, ci sono anche una serie di accessori che poco c’entrano col Commodore 128. Ci sono due alimentatori del Commodore 64, un alimentatore del drive esterno (che può essere il 1581, ad esempio), e un drive esterno Commodore 1541 (che non necessita di alimentatore esterno, però…).

Ecco il “nuovo” Commodore 128D 100% NON testato!

Dopo qualche giorno dall’acquisto, mi è stato recapitato il Commodore 128D 100% NON testato. Eccolo, in tutto il suo splendore. Funzionerà? Non funzionerà? Lo scopriremo a breve. Tutti gli strumenti presenti vicino al computer servono proprio per scoprirlo.

Commodore 128D, tastiera tedesca, collegamento a due monitor, 40 colonne, 80 colonne, test e prova

La tastiera ha un layout tedesco, infatti il Commodore 128D proviene dall’Austria. Il case è plastico, con maniglia laterale. La tastiera si può alloggiare nella parte inferiore del case, che presenta un apposito vano.

Commodore 128D, CBM 128D, C128D, tastiera tedesca, case plastico, maniglia laterale, alloggiamento tastiera inferiore

Verifica tensioni di alimentazione del Commodore 128D

A differenza del Commodore 64, del Commodore 128 e di altri modelli di home computer, il Commodore 128D ha un alimentatore interno. Prima di collegarlo alla rete elettrica ed accenderlo, è opportuno verificare le tensioni di alimentazione. Devono essere corrette! Avevo scritto questo articolo per approfondire l’argomento: vi invito a leggerlo.

Per verificare le tensioni di alimentazione del computer vintage, bisogna aprirlo. Ci sono quattro viti da svitare, nella parte inferiore.

Commodore 128D, tastiera tedesca, interno, scheda controller floppy disk drive, alimentatore

Prima di dare tensione all’alimentatore, stacchiamo i due connettori che portano alimentazione al controller del floppy disk drive interno e alla scheda madre del computer.

Commodore 128D, prova tensioni alimentatore interno, connettore scheda madre, connettore floppy disk drive

L’obiettivo è quello di poter alimentare il computer, provare le tensioni con il tester, ma senza che eventuali tensioni errate raggiungano le schede del computer.

Le tensioni da verificare sono:

  • 5V in corrente continua, per la logica del computer;
  • 12V in corrente continua, per il floppy disk drive;
  • 9V in alternata per il SID (su questa tensione c’è parecchia tolleranza).

Per fortuna, in questo Commodore 128D 100% NON testato, le tensioni sono corrette.

Commodore 128D, prova verifica tensioni alimentatore interno, 5V 12V 9V, connettori, tester, multimetro

Prima accensione del Commodore 128D

Dopo aver ricollegato i due connettori che abbiamo staccato per provare le tensioni di alimentazione, possiamo provare ad alimentare il computer. Con mia grande sorpresa, Commodore 128D 100% NON testato… funziona!

Accensione e Prova Commodore 128D, CBM 128D, C128D, funziona, schermata di avvio verde, Microsoft Basic V7, 122365 bytes free

Da un’analisi più accurata, è emerso che il floppy disk drive interno del computer non riesce a leggere i dischetti.

Il Commodore 128D consente di utilizzare due monitor

Questo è un discorso che avevo già approfondito in questo articolo: il Commodore 128 (così come il Commodore 128D) consente di utilizzare due monitor, uno a 40 colonne di testo, uno a 80 colonne.

Per collegare un monitor VGA all’uscita RGBI (quella ad 80 colonne del Commodore 128), occorre un adattatore specifico, nonché un monitor che supporti un sincronismo orizzontale di 15 kHz. In genere, però, i monitor supportano sincronismi a partire da 31 kHz. Quindi, molto probabilmente, un monitor scelto casualmente non andrà bene.

Iscriviti al gruppo Facebook. Retro tecnologia, Commodore, impianti stereo vintage, retro computer, esperimenti e prove. Commodore, IBM, Atari, Apple, Texas Instruments, Amstrad, MSX.

Commodore 128D, collegamento a due monitor, 40 colonne video composito, 80 colonne RGBI

Anche se nella foto vedete utilizzare un solo monitor alla volta, in realtà il C128 consente di usare entrambi i monitor in modo che visualizzino testi (o immagini) differenti.

Prova più approfondita: il test diagnostico 586220

Per effettuare una prova più approfondita delle periferiche e dei circuiti del Commodore 128D, possiamo utilizzare il test diagnostico 586220, che già avevo recensito in questo articolo. Funziona per il Commodore 64 e per il Commodore 128.

Il test diagnostico 586220 consiste in una interfaccia da inserire nella porta di espansione, nonché altre interfacce da inserire nelle varie porte del computer. Nell’immagine che segue, potete vedere le schede rosse della diagnostica.

Accensione e Prova Commodore 128D, diagnostic cartridge 586220, test diagnostico Commodore 128 64

All’accensione, il computer parte con la schermata della diagnostica del Commodore 64 versione 586220. Il computer esegue diversi test (ROM, RAM, SID, porte del computer, ecc…).

C64 C128 C128D diagnostic cartridge rev 586220, harness, circuiti connettori prova

Il mio Commodore 128D 100% NON testato potrebbe avere qualche problema alla user port. Non credo sia un problema difficile da risolvere: o c’è una pista interrotta sul circuito stampato, oppure c’è un integrato guasto (la diagnostica già indica quali integrati possono essere responsabili).

Cosa dite, sono contento di questo Commodore 128D 100% NON testato?

Voi vi reputereste soddisfatti di un acquisto del genere, comprato come 100% non testato e trovandolo in queste condizioni, comunque funzionante?

Mi reputo abbastanza soddisfatto, anche viste le esperienze pregresse, in cui compravo cose funzionanti, che poi funzionanti non erano. Già che ci siamo, vi ricordo di iscrivervi al canale YouTube e di attivare la campanella delle notifiche.

Iscriviti al mio canale YouTube: ValorosoIT. Retro tecnologia, impianti stereo vintage, retro computer, esperimenti e prove. Retroprogrammazione, Basic. Commodore, IBM, Atari, Apple, Texas Instruments, Amstrad, MSX.

Ti piace questa pagina? Condividila:

Pubblicato in RetroComputer, RetroTecnologia ed Elettronica Vintage, Tutti gli articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*